Recensione della stagione 3 di Beauty And The Beast

Recensione di: Recensione della stagione 3 di Beauty And The Beast
TV:
Lindsay Sperling

Recensito da:
Valutazione:
3
Sopra11 giugno 2015Ultima modifica:15 giugno 2015

Sommario:

La bella e la bestia ritorna per la sua terza stagione e la posta in gioco ha raggiunto un nuovo livello proprio insieme alla relazione tra Kat e Vincent.

Più dettagli Recensione della stagione 3 di Beauty And The Beast

La bella e la bestia



Questa recensione si basa sui primi due episodi .



La bella e la bestia è iniziato con una missione ben definita: salvare Vincent (Jay Ryan) dal suo sé imprevedibile infuso di bestie. Man mano che la narrazione si evolve e Vincent diventa sia eroe che vittima in una moltitudine di modi, gli scrittori hanno portato i fan in un viaggio indiretto guidato dall'intreccio romantico di Catherine (Kristin Kreuk) con il suo personaggio e la sua comoda posizione di detective della polizia. Sebbene il suo lato bestiale sia ancora intatto dopo una serie di quasi incidenti con potenziali antidoti, gli scrittori gli hanno essenzialmente concesso un completo perdono e lo hanno messo decisamente dalla parte dei benefattori mentre rientra nel regno di una vita normale.

Cat non deve più preoccuparsi delle ramificazioni dei suoi violenti scoppi, per la maggior parte, ora hanno altre preoccupazioni. Con Muirfield fuori dai giochi, chi è intervenuto per riempire le loro vaste scarpe segrete dell'agenzia governativa? Questo ci porta alla premessa generale della terza stagione.



Con la storia delle origini di Vincent ampiamente rivelata, gli scrittori si sono allontanati da alcune delle vecchie trame e hanno introdotto quello che sembra essere un nuovo antagonista. C'è sempre la possibilità che dietro l'attuale turbolenza ci sia un cattivo riciclato, ma sembra una scelta improbabile. Storicamente, la mente dietro la creazione di bestie ha avuto una sorta di background scientifico, quindi i fan possono presumere che questo caso sarà simile, con una potenziale alleanza governativa.

C'erano anche alcune differenze notevoli nell'estetica dell'ultima bestia. Nella premiere della terza stagione di La bella e la bestia , noterai che non ci sono quasi segni fisici oltre all'aumento di forza e agilità e occhi vitrei. Questo è diverso da Vincent o da qualsiasi altra bestia del passato che subisce una transizione evidente ogni volta che si scatena.