The Blacklist Season Finale Review: Masha Rostova (Stagione 2, Episodio 22)

The Blacklist - Stagione 2

Per due lunghi (a volte davvero lunghi) anni, c'è stata una fastidiosa questione di preoccupazione La lista nera : qual è il problema con Raymond Reddington ed Elizabeth Keen? Dalla dicotomia criminale e poliziotto, alla relazione padre / figlia, sono o non sono loro, sembrava sempre che fossero fatti l'uno per l'altra, come burro di arachidi e marmellata. E ora, alla fine della seconda stagione di La lista nera , si scopre che sono veramente piselli in un baccello. Il finale ha risposto con fermezza alla domanda sulla potenziale paternità di Red per Liz, e ha creato una nuova affascinante dinamica per la prossima stagione che probabilmente vedrà Liz diventare più simile a Red in un modo che non avrebbe mai pensato che avrebbe fatto.



Come al solito con La lista nera , abbiamo dovuto nuotare anche se un sacco di stronzate per arrivarci, a partire dal rifiuto ostinato di Liz di accettare l'ovvio, che la Cabala la sta incastrando e ha bisogno di uscire dall'ufficio postale se ha qualche speranza di dimostrare che non è lei quella che ha avvelenato il senatore nell'episodio della scorsa settimana. Inoltre, come al solito, Liz ha dovuto imparare a proprie spese che non dubiti di Red quando ti dice che devi correre. Fortunatamente, Liz ottiene un ripensamento con l'aiuto di un Cooper ora sospeso.



Ci sono momenti in cui Harry Lennix è tristemente sottoutilizzato nello show, ma questa settimana non è stata una di queste. Cooper, l'ottimo e onesto G-Man tipico dell'FBI diventa un ladro aiutando Red a far uscire Keen dalla custodia e poi aiutando Keen a ottenere filmati di sicurezza alla Union Station per scoprire il vero volto di Karakurt, alias il virologo Andropov. Poi la vera bomba: Cooper scopre che la Cabala stava usando Andropov e il suo medico per simulare un tumore in modo che si creasse una circostanza per mettere Cooper in debito con Connelly. Parla dei tuoi piani elaborati. Avrei potuto giurare che Cooper sarebbe sicuramente morto comunque entro la fine dell'ora, ma in un certo senso, disonorato è molto peggio.

Nel frattempo, Ressler diventa il capo ad interim dell'unità, cercando ingenuamente di convincere Liz a costituirsi e lasciare che il processo faccia il suo corso, quasi come se non stesse prestando attenzione a quello che sta succedendo. Inoltre, lo stava facendo senza sapere che Connelly stava cercando di abbattere l'intera unità usando le azioni di Ressler, Navabi e persino del povero vecchio Aram nel corso del loro lavoro per impiccarli. E anche Connolly era così compiaciuto. C'era quasi un applauso quando Liz gli ha sparato, anche se Cooper si era probabilmente guadagnato di più il privilegio.



C'era qualcosa di deliziosamente fatalistico nel momento in cui Liz sparò a Connolly. All'inizio era come se fosse tornata al punto di partenza, dal momento che allo show a volte piace far penzolare la possibilità che Liz ci sia più criminalità di quanto lei vorrebbe ammettere. Allo stesso tempo, sarà più difficile per gli scrittori riportare indietro Liz che uccide il procuratore generale piuttosto che spiegare semplicemente che è stata incastrata per l'omicidio di un senatore. Sarà davvero difficile ristabilire lo status quo ora, ma ho il vago sospetto che gli scrittori ci proveranno.