Gotham Review: Rogues ’Gallery (stagione 1, episodio 11)

x Gotham Review: Rogues ’Gallery (Stagione 1, Episodio 11) 1 di 5
  • immagine della galleria
  • immagine della galleria
  • immagine della galleria
  • immagine della galleria
  • immagine della galleria
  • immagine della galleria
TransformersLorem Ipsum1 di 5

Jim Gordon entra nel nido del cuculo nella Rogues 'Gallery, Gotham L 'undicesimo episodio e la premiere di metà stagione del divertente (anche se ancora disordinato). L'ultimo episodio, Lovecraft , ci ha lasciato l'amaro in bocca grazie soprattutto alla sua narrativa sbilanciata e agli aspetti irrilevanti, e sebbene Rogues ’Gallery compia alcuni passi falsi simili, i suoi benefici superano i suoi problemi.

Uno di Gotham Il problema principale è che, in undici episodi ancora deve ancora decidere che tipo di serie vuole essere. L'abbiamo visto svolazzare da una commedia procedurale cruda, eccentrica, da una storia di origine di supereroi e da un dramma di mafia a volontà (a volte tutto nello stesso episodio), con risultati contrastanti. Aggiungete il fatto che cerca costantemente di bilanciare il servizio di fan con una nuova interpretazione di materiale originale familiare e iconico, e ciò a cui abbiamo ampiamente assistito finora è uno sguardo irregolare e sfocato su ciò che accade quando una serie si espande oltre il suo scopo iniziale. Pertanto, sempre più personaggi, luoghi e storie secondarie continuano a entrare in gioco, mentre il gruppo principale di personaggi soffre di una mancanza di sviluppo.



Rogues 'Gallery funziona bene come uno sguardo all'interno dell'iconico e contorto Arkham Asylum e avrebbe potuto facilmente essere un divertente episodio di bottiglia che ha iniettato qualcosa di nuovo e vibrante nella serie. Anziché, metà dell'episodio è quello, mentre l'altro tenta freneticamente di servire il suo ampio cast di personaggi di supporto. Penguin, Bullock, Fish Mooney, Barbara Gordon e persino Poison Ivy hanno i loro momenti sotto i riflettori, ma offrono poco all'episodio nel suo insieme, tematicamente o emotivamente.



Non è stato nemmeno fino alla fine dell'episodio che mi sono ricordato che Wayne Manor era stato lasciato fuori dalla mischia, sono grato per questo, ma non mi sono mai trovato interessato a quello che potrebbe succedere nel piccolo angolo di Gotham City di Bruce. Quello è non una buona cosa, considerando il fatto che a) lo spettacolo alla fine riguarderà la sua ascesa all'eroismo eb) l'ultimo episodio si è concentrato in gran parte sul suo tentativo di rapimento. Un seguito per quella storia sarebbe stato carino, ma invece abbiamo Selina Kyle e Ivy Pepper che passano la notte nell'appartamento apparentemente abbandonato di Jim Gordon. Perché, sai, ci preoccupiamo così tanto loro.

Gotham, per tutte le sue intenzioni serializzate, agisce più come un procedurale che altro. Certo, abbiamo alcuni fili della trama ricorrenti e battute dei personaggi qua e là, ma ogni nuovo personaggio, ambientazione o situazione serve semplicemente alla trama in corso, è quasi sradicato dalla fine dell'episodio e la serie va avanti. Arkham Asylum è un luogo che merita un bel po 'di esplorazione e potrebbe persino essere il fulcro di un'intera serie tutta sua. Nel suo episodio di debutto, apprendiamo che c'è un medico nello staff, che ci sono sei guardie, che c'è un reparto femminile da qualche parte e che potrebbero esserci delle cose strane che accadono nel seminterrato. Tutte queste cose sono servite all'episodio stesso, ma non ci hanno detto praticamente nulla del manicomio o di ciò che queste cose potrebbero significare per il suo futuro. Per fortuna, Jim Gordon lavora ancora lì e non è stato trasferito di nuovo al GCPD entro la fine dell'ora, quindi potremmo ancora apprendere tutta la storia interessante che circonda il manicomio del marchio di Gotham.