Il produttore di Jason Bourne conferma tutti i piani del sequel, ma non trattenere il fiato per ulteriori informazioni Aaron Cross

Fare clic per ingrandire

La Universal lo vuole, i sostenitori della serie Matt Damon e Paul Greengrass hanno flirtato con l'idea e ora, il produttore Frank Marshall afferma che un Jason Bourne il seguito è nelle carte.

Riflettendo sul botteghino globale del film, che ammonta a 415 milioni di dollari, Marshall ha parlato a Yahoo Movies del potenziale futuro del franchise di spie oltre il 2016, prima di ammettere che tutte le parti coinvolte si stanno prendendo una breve pausa mentre provano. per trovare una storia. Quando gli viene chiesto se è stato in contatto con Damon o Greengrass - o entrambi - sulla possibilità di un Jason Bourne 2 , Marshall ha rivelato:



quando inizia la stagione 3 di Apex

Ho parlato con entrambi. Ovviamente sono molto contenti di come è andato il film. Riguarda davvero la storia, proprio come in questo, tutti hanno detto 'se vieni da noi con una bella storia, ci penseremo.' Quindi in questo momento, facciamo una pausa e poi andremo a tuffati di nuovo e prova a trovare una storia. Abbiamo lasciato tutto aperto alla fine del film per continuare nel mondo di Bourne, quindi vedremo cosa possiamo inventare.



È ancora presto, allora è presto. Detto questo, molto prima che Damon e Greengrass si ripresentassero Jason Bourne Dopo un periodo di dieci anni in disparte, durante il quale entrambi i creativi sono stati continuamente interrogati sulla serie d'azione dormiente, i due hanno giurato ciecamente che sarebbero tornati solo per una storia degna di essere raccontata.

Purtroppo, il consenso della critica ha implorato di differire, etichettando il film d'azione del 2016 come un rehash travolgente dei più grandi successi del franchise, che potrebbe significare un'altra pausa prolungata per il Bourne serie, a condizione che la Universal non forzi il problema e riformuli Matt Damon. È ancora troppo presto per dirlo, ovviamente, e considerando che Alicia Vikander e Riz Ahmed sono considerati parti vitali del Jason Bourne franchise da qui in avanti, chissà quale direzione potrebbe prendere la serie.



Una cosa è quasi certa, però, il file Bourne Legacy lo spinoff è quasi morto, dopo che Frank Marshall ha minimizzato ogni possibilità di un sequel durante la sua chat con Yahoo: Probabilmente no. Non lo so. Anche quella storia è ancora là fuori, ma non lo è ... non ne stiamo parlando.

Se c'è davvero un futuro per Jason Bourne - e dopo aver raccolto $ 415 milioni, siamo inclini a credere che ci sia - sicuramente le mani migliori per portare avanti la franchigia sono Paul Greengrass e Matt Damon, giusto? Fateci sapere i vostri pensieri in basso.

Fonte: Yahoo Movies