The Office Review: A.A.R.M. (Stagione 9, episodi 22-23)

l'ufficio aarm andy

La scorsa settimana ho detto che avrei voluto uno scherzo più brillante tra Jim e Dwight, e questo episodio lo offre. Sono fiducioso che questo non sia l'ultimo che vedremo, ma anche se lo fosse sarei soddisfatto, perché quello che Jim fa a Dwight è assolutamente esilarante. Convince Dwight che ha bisogno di un assistente per sé, da cui il titolo dell'episodio: Assistente dell'Assistente del Direttore Regionale.



Alla domanda su come intende farlo, Jim risponde, so che sembra folle ma, come sceglierebbe Re Artù il prossimo cavaliere della sua tavola rotonda? A cui Dwight guarda nella telecamera, sorride con gioia nascosta e risponde: Non suona pazzo Jim, è la cosa più sana che abbia mai sentito. Questa è stata una delle mie scene preferite dell'episodio solo per le espressioni su entrambi i loro volti. Puoi dire a Jim che interpreta Dwight e possiamo vedere con quanta facilità Dwight ci si innamora. Sono quelle piccole cose che ne fanno valere la pena, e sono entrambi attori straordinari per essere in grado di trasmettere magistralmente le espressioni più accurate e appropriate.



Dopo aver condotto test vigorosi per trovare il miglior assistente, l'unico possibile vincitore è lo stesso Dwight. Ed è così che Jim l'ha pianificato. Dwight non si rende nemmeno conto di essere stato preso in giro perché ama troppo essere l'Assistente. Ciò che rende questo scherzo un successo totale è il modo in cui Dwight lo segue. Quando dà a Jim il lavoro da fare, Jim lo passa al suo assistente, che è tornato a Dwight, e Dwight lo accetta felicemente. Jim è praticamente il manager. Genio.

Tornando ad Andy, lo vediamo aspettare in fila e connettersi con Casey D. Per trovare una connessione con il pubblico, si veste come un vecchio (e sembra davvero convincente). Ma quando arriva al fronte, sembra che abbiano finito con le audizioni ed è finita. Ma Andy essendo Andy entra e canta comunque. I giudici fondamentalmente gli dicono che fa schifo, e Andy si siede e piange. Ecco i suoi sogni di fama e fortuna.



Una delle trame secondarie di questa settimana è incentrata sul ritorno di Darryl a Dunder-Mifflin per ottenere le sue cose. Lui, a differenza di Jim, viaggerà per la West Coast per 3 mesi con AthLead, e decide di partire senza fare storie: niente sentimenti, niente addii. Ma una volta che viene visto da Erin e da tutti gli altri nel magazzino, è costretto a uscire con loro e ad avere un vero addio. Sono dalla parte di Erin qui, non puoi andartene senza un arrivederci. Darryl dice loro di scegliere una cosa da fare per loro, e lui lo farà con tutti loro prima di andarsene.

Parlando di AthLead, Jim aveva rifiutato di farne parte la scorsa settimana perché non poteva farlo con Pam. Ma ora Pam si sente in colpa per questo e non è ancora felice per sempre per gli Halperts. Pam e Jim parlano e Pam rivela che ha paura di non essere abbastanza per lui. Dopo tutto quello che hanno passato, davvero Pam? Allora cosa fa Jim per convincerla del contrario? Si rivolge alla troupe del documentario per chiedere aiuto.

In una mini trama, Kevin diventa geloso del figlio di Angela, Philip, a causa di tutta l'attenzione che sta ricevendo. Ad essere onesti, quel ragazzo è super carino, se lo merita. Fortunatamente tutto va bene quando Philip dà a Kevin una carta regalo iTunes. O almeno, è da lì che Oscar e Angela dicono che proviene. Kevin ci crede e ora lui e Philip sono praticamente migliori amici. È una piccola storia secondaria carina.



Parlando di Philip, Dwight è portato a credere che il giovane Phil sia davvero suo figlio. Voglio dire, indica il file Battlestar Galactica spedire come fa Dwight. E quando gli viene data una scelta tra barbabietole e denaro, il bambino sceglie le barbabietole. Aggiungete a ciò i suoi splendidi occhi ampiamente fissati e Dwight è convinto che Philip sia suo figlio. Questo lo porta ad affrontare Angela e ad offrire il suo matrimonio, ma anche se è innamorata di Dwight, butta via tutto negando che Philip sia suo figlio.

Erin e la banda decidono finalmente cosa vogliono fare con Darryl, ed è ballare. Ed è quello che fanno. Questo è forse il più sciolto che abbia mai visto Stanley. E Toby per quella materia. Ma è una sequenza così fantastica vedere tutti ballare, e so che se Michael fosse ancora lì, lo avrebbe assolutamente amato. Per Darryl è un ottimo modo per salutarci e, in un certo senso, per noi salutarli, anche se non siamo ancora arrivati.

Continua a leggere nella pagina successiva ...