Parks And Recreation Season Premiere Review: London (Stagione 6 Episodio 1 e 2)

Parks-And-Recreation-London-Episode-1-2-Season-6 -–- TV-Review

Parchi e Divertimento è stata a lungo la migliore commedia della televisione di rete, e solo coloro che non sono riusciti a guardare lo spettacolo su base settimanale potrebbero pensare diversamente. Probabilmente posso nominare commedie più sfrenatamente divertenti, sia passate che presenti, anche se la terza stagione dello spettacolo del 2011 potrebbe andare in punta di piedi con quasi qualunque anno comico in termini di ilarità assoluta, ma nessuna commedia televisiva prodotta oggi è altrettanto calda, sentita, contagiosamente ottimista o ricca di vita e carattere come Parks. Questo è uno spettacolo che fa pensare, ridere e persino fare a pezzi il suo pubblico su una base per lo più coerente, ma più di qualsiasi serie moderna, in qualsiasi genere, riempie semplicemente i suoi spettatori con pura, genuina gioia, e in un panorama mediatico dominato da una narrazione sempre più cupa, questa è una qualità estremamente speciale che nessuno di noi dovrebbe dare per scontata.



Tutto questo è più vero che mai nella premiere della sesta stagione dello show, Londra, uno dei migliori episodi dell'intera serie e una delle migliori ore di televisione in onda nel 2013 fino ad oggi. Incapsula tutto ciò che rende questa serie meravigliosa, dando a ogni personaggio più ritmi fantastici da giocare, offrendo un flusso costante di grandi risate organiche e dando seguito a tutti gli archi principali della Stagione 5 lasciati in gioco nei modi più soddisfacenti immaginabili. Se mai ce ne fosse stato uno Parks Potrei indicare come un episodio che incarni pienamente il mio amore per lo spettacolo, e tutte le emozioni belle e varie che mi fa provare mentre guardo, Londra sarebbe.



E pur essendo questo impressionato da Parchi e Divertimento non dovrebbe mai essere una sorpresa, ammetto di essere rimasto leggermente sorpreso dalla pura eccellenza di quest'ora, vista non solo la sua lunghezza - questa è la prima volta Parks ha fatto un episodio di durata doppia, ma quando L'ufficio Prima le facevo, quelle tendevano ad essere uscite abbastanza deboli, eccessivamente allungate, ma anche la mia relativa apatia per alcuni di quei suddetti archi della Serie 5. Mi è piaciuto molto il finale dello scorso anno, ma nessuno dei cliffhanger che ci ha lasciato - Tom che affronta un negozio di abbigliamento rivale, la fidanzata di Ron Diane che è rimasta incinta e Leslie che deve affrontare un voto di richiamo - mi ha particolarmente colpito. Ma Parks comprende e fornisce servizi ai suoi personaggi così come qualsiasi serie televisiva, drammatica o commedia, e tutti questi archi, oltre a molti altri, si sono rivelati a Londra modi assolutamente fantastici per continuare ad esplorarli e arricchirli mentre la serie entra nella mezza età .

La storia di Leslie, in particolare, mi ha colpito come un modo incredibilmente acuto per mettere alla prova il personaggio ora che ha realizzato così tanti dei suoi sogni. Gran parte della quinta stagione riguardava il modo in cui le sue aspettative per il lavoro in Consiglio comunale erano minate dalle difficoltà della posizione stessa, in particolare per quanto riguarda la pura e schiacciante ignoranza e, come ha detto April, l'apatia di molti cittadini di Pawnee. Questo è sempre stato un punto di umorismo nella serie, ovviamente - e ha continuato a essere qui, mentre abbiamo sentito la processione sempre più banale di denunce dei cittadini all'inizio dell'episodio - ma a un certo punto sarebbe stato ovviamente frustrante. essere nei panni di Leslie e vedere tutto il suo duro lavoro e il suo entusiasmo incontrare lamentele e ostruzionismo ad ogni turno.



Quindi Londra lascia che Leslie Knope vada in un posto un po 'oscuro, relativamente parlando, poiché non può fare a meno di sfogare le sue frustrazioni per la mancanza di gratitudine di Pawnee mentre accetta il suo prestigioso premio a Londra. È una scena fantastica, esilarante, ma anche emotivamente emozionante e soddisfacente, altrettanto catartica per uno spettatore di lunga data quanto lo è stata per la stessa Leslie. Ma Parks è, in fondo, uno spettacolo altamente ottimista, che presenta il governo e i lavoratori civili non per come sono - inutili, corrotti e isolati - ma come dovrebbero essere. E il messaggio finale di Londra - consegnato prima da Ron, poi martellato a casa entro aprile nel culmine emotivo dell'ora - è che mentre va bene essere frustrati una volta ogni tanto, arrendersi non è mai un'opzione. Lo scopo del lavoro non è vincere premi o guadagnare grazie, ma fare la differenza, e se la gente della città di Leslie la ama in modo uniforme o no, è quello che fa, non come viene accolta, che alla fine conta. Dubito che il mondo reale sarà mai quasi idealista quanto il mondo di Parchi, ma non posso fare a meno di guardare questo episodio e pensare a quanto sarebbe migliore il nostro governo se prendessero a cuore questa morale immensamente semplice e incommensurabilmente profonda. In questo modo, Londra è una delle storie 'politiche' migliori e più significative che lo spettacolo abbia mai raccontato, e un altro grande tributo a quello che un grande protagonista lo spettacolo ha forgiato in Leslie Knope.

Per quanto riguarda l'imminente figlio di Ron e Diane, Londra affronta quel filo penzoloni fin dall'inizio, in una scena di apertura che è immediatamente entrata nella Hall of Fame di Ron 'Effing Swanson. Ovviamente Ron e Diane avrebbero scelto di sposarsi immediatamente, con il minor clamore possibile - di nuovo, Parks ' la comprensione dei suoi personaggi è impareggiabile, ma oltre a sentirsi assolutamente azzeccati, quella scena di apertura è stata semplicemente eseguita in modo glorioso, un modo inesorabilmente frenetico, sfrenatamente divertente e incredibilmente emozionante per aprire la stagione. Stanno succedendo così tante cose in quella scena - Ron e Diane che si crogiolano silenziosamente nell'amore dell'altro, April è allo stesso tempo sarcastica e felice, Leslie che non sa cosa fare di se stessa, Ethel Beavers che fa del suo meglio per scacciarli tutti, ecc. - eppure ogni singolo strato arriva, dalle gag più divertenti - Diane scherza seccamente sul fatto che il suo secondo nome è Tammy - all'amore sincero che sottolinea chiaramente le motivazioni di ogni personaggio. Un'apertura perfetta, sinfonica ricca, e solo la punta dell'iceberg, sia per l'umorismo che per l'emozione, per quanto riguarda Londra.

Continua a leggere nella pagina successiva ...