Penny Dreadful Review: Closer Than Sisters (Stagione 1, episodio 5)

Episodio 105

Questa settimana, Penny Dreadful fa un passo indietro rispetto alla trama principale per darci finalmente ciò che stavamo tutti aspettando: una spiegazione adeguata delle intricate relazioni tra Sir Malcolm, Vanessa e Mina (guest star Olivia Llewellyn). Purtroppo per gli spettatori, ciò significa che non si svilupperà ulteriormente la bizzarra e romantica rete che viene creata tra Dorian, Ethan, Vanessa e Brona - per ora. Ancora, Penny Dreadful non cede nonostante abbia spostato la sua attenzione indietro nel tempo, il che è un merito per la scrittura di John Logan e la forza delle prestazioni.



Sulla carta, sarebbe una mossa un po 'rischiosa per uno spettacolo così giovane Penny Dreadful per eliminare tutti i suoi fili della trama attivi per un intero episodio per raccontare ciò che equivale a una storia di origine. Ma poi di nuovo, La risurrezione ha fatto la stessa cosa (in misura decisamente minore) mentre rimpolpa il retroscena del mostro di Caliban / Frankenstein. Closer Than Sisters, tuttavia, è un intero episodio sul legame permanente tra Vanessa e Mina e su come quel legame è stato brutalmente interrotto. Concentrandosi su questo, fa luce sul significato di quella tesa conversazione tra Sir Malcolm e Vanessa la scorsa settimana più rapidamente di quanto ognuno di noi probabilmente si aspettava.



Iniziamo nel presente, con Vanessa che scrive una lettera a Mina. Ci dice che scrive quasi costantemente, cercando di comunicare il casino di amore e agonia che prova quando pensa alla sua amica di una vita. Presto, potrebbe rinunciare a tutto il resto e sfornare un nastro infinito di parole, dice. Veniamo rapidamente catapultati nel passato, dove gli Ives e i Murray vivono fianco a fianco in due bellissime ville in riva al mare. Ci sono mai state due famiglie più vicine della nostra? Chiede Vanessa con malinconia.

Come ricordato da Vanessa, la loro infanzia è stata allegra e piena di sole. Non ricordo le nuvole quando eravamo più giovani - ce n'erano, mia carissima Mina? lei chiede. La giovane Vanessa (Lili Davies), Mina (Fern Deacon) e Peter (Xavier Atkins) condividono una forte amicizia. Corrono insieme lungo la spiaggia, giocano a nascondino e pettegolano allegramente su ciò che potrebbe riservare il futuro. Mina vuole sposare un signore baffuto, per esempio. Quanto a Vanessa, lei stessa non ha molta opinione (qualsiasi cosa tranne uno dei terribili avvocati di padre! Ride), ma Mina insiste che Peter sarà disponibile. Non ne è così sicuro: l'Africa, e la promessa di avventura con suo padre Sir Malcolm, lo invitano.



Al momento giusto, Malcolm torna a casa da una delle sue spedizioni. Questa è una versione più fresca e più allegra di Malcolm di quella che abbiamo visto finora - nonostante i suoi lunghi viaggi, non ha ancora visto la vera oscurità. Questo deve ancora venire. I Murray e gli Ives cenano insieme per festeggiare e apprendiamo che il cattolicesimo dei Murray è una delle poche differenze inconciliabili tra le famiglie. Non ha causato tensione, esattamente, ricorda Vanessa, ma più come il tremore di qualcosa.

L'innocenza finisce sempre e il passaggio dall'infanzia all'età adulta arriva presto per Vanessa, quando dopo una delle cene, indaga sui rumori nel labirinto di siepi dei Murray. Lì, non trova Peter e Mina, come aveva pensato, ma Malcolm e sua madre, Claire (Anna Chancellor), che fanno l'amore appassionatamente. Sappiamo da tempo che Malcolm non è un angelo, ma questo è il lato peggiore del personaggio che abbiamo visto finora. Più che lo shock, la peccaminosità, l'atto proibito, c'era questo, Vanessa ricorda quella notte. Mi è piaciuto.

Si scopre che c'è stato qualcosa di oscuro radicato dentro Vanessa per tutta la sua vita. Le è bastato assistere al tradimento di sua madre per risvegliarlo. Prega con fervore, sperando che il suo Dio le indichi la strada giusta da prendere. Invece, sente solo che un seme di oscurità è stato piantato nella sua mente. Tuttavia, Vanessa vuole mantenere la sua infanzia e quei giorni felici, quindi non dice nulla e mantiene lo status quo.